Home » Medico delle Piante » Medico delle piante: problema camelia

Medico delle piante: problema camelia

macchie su cameliaQuesito:

Buongiorno potete aiutarmi a guarire la mia camelia?
Grazie

 

 

 

 

 

 

 

 

Risposta:

Gentile Sandra,
dalle poche informazioni ed immagini di cui dispongo sono portato a ricondurre il danno della tua camelia a stress ambientali e nutrizionali piuttosto che a malattie vere e proprie.
Alcune foglie appaiono sbiadite come per clorosi ferrica (per mancato apporto di concimi specifici), altre presentano bruciature.
Ciò sembrerebbe suggerire un erronea concimazione della pianta i cui effetti potrebbero essere stati notevolmente amplificati dalla concomitanza di altri fattori negativi quali terreno con ph troppo elevato, esposizione alle eccessive temperature estive, ombreggiamento inadeguato, carenza idrica che mettono a dura prova le acidofile (ancor di più se coltivate in vaso) specie nei mesi estivi.
Purtroppo il danno evidenziato non può regredire e l’intervento più adeguato consiste nell’asportazione delle foglie macchiate accorciando i rami interessati per favorire lo sviluppo di nuova vegetazione.
A seguito della potatura ti consiglio di effettuare un trattamento anticrittogamico di prevenzione per salvaguardare le parti sane.
Per non avere problemi con le camelie ricorda che sono piante acidofile che, pertanto, necessitano di terricci acidi con ph5 e concimi specifici, non amano l’esposizione troppo assolata e l’eccessiva calura ma al contrario non temono i rigori invernali.

 

Se hai l’esigenza di reperire prodotti specifici per acidofile e vuoi maggiori informazioni puoi approfondire nella nostra sezione di e-commerce al seguente link: prodotti per acidofile.
Nei mesi estivi, specie se coltivate in vaso, non devono restare asciutte per tempi prolungati ma poni sempre attenzione ai ristagni idrici.

 

Spero di esserti stato utile
Cordiali saluti,

il medico delle piante Verdeflora

Comments are closed.