Home » Cura delle piante » Medico delle piante: accartocciamento delle foglie del Susino

Medico delle piante: accartocciamento delle foglie del Susino

accartocciamento foglie del susino

Quesito:

Ho questo susino da tre anni e ad ogni risveglio le foglie si ragrinziscono cosa devo fare?
Grazie
L. Claudio

 

Risposta:

Gentile Claudio,
l’accartocciamento delle foglie del susino è dovuto chiaramente ad infezioni fungine che si presentano virulente ogni anno proprio nella fase della ripresa vegetativa.
Purtroppo i funghi, anche se adeguatamente trattati sopravvivono nel terreno protetti da foglie e rami e frutti caduti ed è quindi buona norma raccogliere da terra tutti i residui vegetali dell’autunno ed estendere i trattamenti anticrittogamici alla porzione di prato sottostante le piante trattate.

Noto sui tronchi tracce di colore a testimonianza di trattamenti già effettuati ma probabilmente non rispettando le tempistiche.
Per questo genere di avversità è fondamentale intervenire precocemente già in autunno dopo la caduta delle foglie con poltiglia bordolese o prodotti a base di ossicloruro tetrarameico avendo cura di ripetere il trattamento almeno un paio di volte nel corso dell’inverno.
L’applicazione più importante è quella che precede l’ingrossamento delle gemme e la fioritura.
Al momento direi che, se la fioritura è ormai compromessa dall’infezione, possiamo preservare l’integrità della prossima vegetazione intervenendo subito con prodotti a base di Tebuconazolo ad azione sistemica, se avessi difficoltà a reperirne puoi trovare il Dedaluse a questo link. Lo stesso trattamento è utilizzabile in fase di pre-raccolta.
Il nome dei prodotti è a scopo orientativo e non hai nessun obbligo d’acquisto per questo servizio che Verdeflora è lieta di offrire ai propri utenti.

Grazie per esserti rivolto a Verdeflora,
Cordiali saluti,

Massimiliano Pacelli

You must be logged in to post a comment.